Tag

, , , , , , , ,

San Francesco come Marylin, ora ne ho la certezza. E spiego perchè.

Lungi dall’essere blasfemo, all’indomani del’esposizione in piazza della statua del Santo che pochi giorni dopo sarebbe stata inabissata nel mare di Paola, e dopo aver effettuato qualche fotografia alla stessa, ho continuato a fare foto alle effigi che lo ritraevano. Arrivato a Paola nel 2004, ciò che mi ha molto colpito è stato l’uso “spasmodico” della sua immagine: modelli ritratti per farne santini, bandiere, immagini appese ai balconi, adesivi, … San Francesco dovunque … e comunque.

Un Santo pop l’avevo definito. E così ho creato DIECIFRANCESCO fondendo tutte le foto (un centinaio) che avevo scattato e rifacendomi (col dovuto rispetto) alla moltiplicazione delle Marylin di Warhol. Suscitai l’ira di molti paolani a me vicini, ma tant’è. Dopo circa sette anni scopro che avevo ragione, che qualcuno ci aveva pensato prima di me. Nessuna blasfemia quindi, solo una considerazione POPolare dell’ “uso” che, spesso impropriamente, si fa della fede.

Quadro di Mimmo Rotella posto nella sala d'aspetto del sindaco di Cosenza.

La foto al quadro l’ho scattata personalmente il 15 settembre 2011. Pur stimando e conoscendo l’opera del grande Rotella, questa mi mancava, mi ha sorpreso e compiaciuto allo stesso tempo.

 

Una mostra su San Francesco a Palazzo dei Bruzi

Carlo Minervini
Dodici tele risalenti al Seicento, cinque reliquie, disegni, incisioni e una lettera autografa di san Francesco di Paola indirizzata a Simone Alimena. Sono i numeri della nuova mostra dedicata al santo in occasione del cinquantesimo anniversario da Patrono della regione.
La mostra, curata da Roberto Bilotti, è visitabile nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi e verrà inaugurata sabato alle 17.
«A rendere singolare la rassegna – è scritto in un comunicato – è un inedito san Francesco in chiave popular art nel senso che entra nelle case attraverso gli oggetti di consumo affianco alle devozioni classiche: bottiglie di gassosa con in rilievo l’immagine e la scritta di riferimento, la birra con l’immagine di san Francesco (o di un monaco dell’ordine dei mimi), l’etichetta del liquore».
Inoltre, la mostra sarà impreziosita dal sottofondo musicale di Franz Liszt “San Francesco di Paola che cammina sulle onde”. Infine, verranno proiettati due film realizzati da Quadra Film: “San Francesco di Paola, ricerca della verità” e “Vienna da Fuscaldo” di Fabio Marra (proiettati, in passato, già a Roma, Milano e Montreal). A corollario, il catalogo dei testi di Padre Rocco Benvenuto e Roberto Bilotti.
SBIRCIATO da GAZZETTA DEL SUD
Annunci