Tag

, , , , , , , , ,

Simulazione del progetto MARINA DI SAN FRANCESCO in balia del VENTO DI SAN FRANCESCO

Al riguardo, si consiglia di leggere il post del 21/12/2011.

Paola. Isolata una zona in periferia della città. Rissa con un ferito nella notte Santa

Disagi per il forte vento a Natale
Sradicati alberi e divelti alcuni cartelloni. Giù un lampione sul lungomare

di PAOLO VILARDI
PAOLA –Il forte vento ha impedito che a Natale la gente potesse riversarsi in strada, cogliendo l’occasione del periodo di festa per rivedere qualche amico e trascorrere insieme qualche ora in lieta compagnia. Le raffiche hanno invece costretto le persone a barricarsi in casa, anche se alla fine a molti ha fatto piacere trascorrere la festa in famiglia. Tuttavia qualche intrepido giovane nella notte Santa ha affrontato le intemperie e si è recato
ugualmente nella piazza principale, ma solo per litigare, forse dopo aver abusato di alcool. Il bilancio della deplorevole rissa non è stato ad ogni modo grave.
Il maltempo, oltre a non fare uscire la gente dalle case, ha purtroppo provocato diversi danni in tutto il comprensorio.
Fortunatamente nessuno a persone. Il forte vento proveniente da est, sul lungomare “San Francesco”, giorno 25 ha piegato uno dei pali delle luci, che è caduto verso il marciapiede e si è poggiato sulla ringhiera, piegandola, e sulla spiaggia. Sempre nella marina, qualcuno anche nel centro cittadino, sono stati diversi i grossi pannelli pubblicitari divelti. Alcuni pezzi sono volati in strada rischiando di fare male e qualcuno e di danneggiare le auto. Lo stato di desolazione ha dunque limitato i danni.
Le raffiche impetuose hanno provocato disagi anche nel centro, rovinando l’addobbo natalizio. Sull’accogliente e caratteristica Via Garibaldi, a Natale ribattezzata Via dei Presepi, ieri mattina si notavano purtroppo soltanto alcune vetrine delle raffigurazioni della nascita di Cristo buttate a terra e in frantumi. Anche alcune luminarie sono state sradicate da dove istallate. Diversi sono stati gli alberi caduti, in particolar modo in periferia ma anche nella vicina San Lucido, che hanno provocato non pochi disagi alla circolazione stradale, anche perché il forte vento ha considerevolmente rallentato le operazioni di rimozione. In Via Serricella, periferia nord di Paola, la rottura di un tubo della rete idrica ha comportato una perdita d’acqua che ha provocato al centro della strada una piccola voragine, isolando per diverse ore le abitazioni della zona.
Numerosi sono stati inoltre i danni provocati a privati, in particolar modo agli infissi e agli addobbi esterni impiantati per l’occasione. Intorno alla mezzanotte Santa i cittadini hanno affollato le chiese della città, con qualche disagio all’uscita a causa della forte pioggia, a cui, col passare delle ore, si sostituirà il vento. Come accennato le condizioni meteorologiche non hanno consentito ai ragazzi di recarsi in piazza per incontrasi e scambiarsi gli auguri. Abbastanza desolati anche i locali pubblici.
Solo qualcuno ha trovato il coraggio di uscire e di provocare una rissa, sempre per motivi futili. Il bilancio è di un ferito lieve, trasportato al pronto soccorso dove i medici gli hanno applicato alcuni punti di sutura.

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 27/12/201

Annunci