Tag

, , , , , , ,

SBIRCIAPAOLA per completare il servizio d’informazione a 360° su ciò che succede in quel di Paola, oltre a pubblicare la stagione teatrale che si accinge a partire presso il Cine Teatro Odeon, ricorda che l’ultima esperienza di Maurizio Micheli è stata un’umiliazione per l’attore stesso, per il teatro tutto e anche per i pochi presenti al suo spettacolo.  L’attore, ricordano alcuni dei pochi presenti a quello spettacolo, si è rifiutato di andare in scena: uscito sul palcoscenico alla presenza di circa una ventina d’infreddoliti spettatori, ha comunicato ai pochi presenti che in quello stato, al freddo e con un teatro sporchissimo, non avrebbe fatto alcuno spettacolo. E così fu.

Oggi la situazione dell’Odeon è sicuramente diversa rispetto a quel periodo, non eccelsa ma accettabile. Speriamo che la stagione di “Paola in scena 2012” possa riempire il teatro in ogni ordine di posti. Speriamo anche che i paolani possano godersi stagioni più pregne di cultura teatrale, se ne sente la mancanza. Le sporadiche apparizioni di attori e compagnie di spessore sono insufficienti per una cittadinanza che ha sete di TEATRO.  

Paola. Di scena Solenghi, Micheli e Oppini
Al via la stagione teatrale sul palcoscenico del cinema Odeon

di MIMMO ABRAMO
PAOLA – Ritorna in scena la stagione teatrale paolana che aprirà il sipario ufficialmente il 7 gennaio 2012. Tante le novità di quest’anno. La prima riguarda gli spettacoli musicali che si inseriscono all’interno della cornice classica delle rappresentazioni che ancora una volta consentiranno a attori come Tullio Solenghi, Maurizio Micheli, Franco Oppinie altri di calcare il palcoscenico del cine-teatro Odeon che da qualche anno sta rivivendo momenti di antichi fasti. A dare l’ufficialità della nuova “Paola in scena” è stato l’assessore comunale Franco Perrotta che ha reso noto date e cartellone stagionale. Si parte il 7/8 gennaio con “Rock’n’Roll Show Vasco
Rossi Fans Event” che Ruota intorno ai musicisti che da anni contribuiscono direttamente alla fama ed al successo di Vasco Rossi. Uno Show di due ore che vedrà sul palco: Maurizio Solieri, Clara Moroni, Andrea Innesto. Il 21
gennaio sarà la volta di “Napoli chi resta e chi parte” uno spettacolo musicale di Giuseppe Patroni Griffi. Il mese di Febbraio si apre con un grande classico edoardiano: “Ditegli sempre di sì”, in scena giorno 3, con Gigi Savoia, con Maria Basile Scarpetta e Antonio Casagrande, ripropone lo spettacolo nel quale fu diretto dallo stesso De Filippo.
Giorno 20 sarà la volta di Maurizio Micheli e Tullio Solinghi con il loro L’Apparenza Inganna di Francis Veber.

Il mese di marzo ruoterà intorno all’ironia ed al buon umore, infatti giorno 15 dopo due anni di assenza dai palcoscenici italiani, il cabarettista, Simone Schettino ritorna con una delle sue migliori ed esilaranti commedie: “Se tocco il fondo… sfondo!” Giorno 24 marzo sancirà la chiusura della stagione con la Commedia “Intorno al Letto” di Guy de Maupassant che vedrà protagonisti Franco Oppini, Domenico Pantano e Nathalie Caldonazzo.

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 27/12/2011

Di seguito info su alcuni degli spettacoli in programma (ciò che manca è scarsamente reperibile sul web).

7-8/01/2012

ROCK’N’ROLL SHOW VASCO ROSSI FANS EVENT

Maurizio SOLIERI
Da 30 anni chitarrista e autore delle canzoni
di Vasco Rossi. Tra i suoi grandi successi
ricordiamo C’E’ CHI DICE NO, RIDERE DI
TE, CANZONE, DORMI DORMI, ROCK’N’
ROLL SHOW e molti altri brani ormai amati
da generazioni di italiani. Considerato un vero
e proprio monumento vivente della musica
italiana, è sicuramente il più amato chitarrista
italiano. Migliaia sono le persone che
accorrono ai suoi concerti.

Clara MORONI
Corista di Vasco, da lui soprannominata “la
Ferrari del Rock”, è anche fondatrice
dell’etichetta discografica Delta (ora D.M.I.)
con cui dal 1995 riscuote grandi successi
all’estero ed in Giappone. Il suo nuovo album
da solista “Bambina brava”, realizzato con la
sua band (2HOT4) ed autoprodotto per D.M.I.
distribuita Emi Music, contiene 12 brani
scritti principalmente da lei.
Il primo singolo per le radio è “Io non piango
più”, cover di “Who knew” di Pink.

Mimmo CAMPOREALE
Tastierista di Vasco Rossi dal 1980 al 1987 e
compo-nente della Steve Rogers Band. Con
Vasco Rossi ha partecipato a formidabili Live
quali : “Va bene va bene così” (sia Tour che
disco), album live che ha portato alla
conoscenza del grande pubblico tutto il
repertorio retroattivo di Vasco, tra cui una
“Albachiara” che aveva già diversi anni, e
quello di “C’è chi dice no”, che ha consacrato
Vasco come il più grande Rocker italiano.

Andrea INNESTO
Detto “Cucchia”, è il sassofonista della Steve
Rogers Band e di Vasco Rossi dal 1985.
Vanta numerose altre produzioni e
collaborazioni, sia live che in studio, tra le
quali spiccano quella con Patty Pravo nel
brano “E dimmi che non vuoi morire” scritto
da Vasco Rossi, Gaetano Curreri e Roberto
Ferri e quella con Gianni Morandi, nell’album
“Le italiane sono belle”.
Suoi gli inconfondibili abbellimenti delle
migliori ballads di Vasco Rossi.

Stefano BITTELLI
Road Manager ed Autore di Vasco Rossi, ha
collaborato con la Steve Rogers Band con
Maurizio Solieri, Mimmo Camporeale e Clara
Moroni. E’ stato Fonico di Sala di Vasco
Rossi, Steve Rogers Band, Lucio Dalla,
Almamegretta ed i Pooh, oltre che Stage
Engineer per gli Stadio e gli Skiantos. Nel
2010, ha composto un album solista dal titolo
“Giovanna in India” per IRMA Records.

SBIRCIATO su aramengo.org

21/01/2012

Komiko Production

presenta
NAPOLI CHI RESTA E CHI PARTE
da “Caffè di notte e giorno” e “Scalo Marittimo” di Raffaele Viviani

Regia: Armando Pugliese
Con Sal Da Vinci, Gigio Morra, Gaetano Amato, Mario Aterrano, Ciro Capano, Lalla Esposito, Patrizia Spinosi, Lello Radice, Giuseppe Mastrocinque e Tonino Taiuti
Musiche originali: Raffaele Viviani
Orchestrazione: Adriano Pennino
Orchestra dal vivo: Ciro Cascino, pianoforte; Salvatore Dell’Aversano, chitarra; Michele Bonè, mandolino; Gaetano Diodato, basso; Gianluca Mirra, batteria; Giuseppe Di Colandrea, fiati.
Disegno luci: Valerio Tiberi
Costumi: Daniela Ciancio
Scene: Andrea Taddei

Lo spettacolo.
Dopo 35 anni ritorna in scena uno spettacolo culto degli anni 70 che ha consacrato al successo attori e musicisti del calibro di Massimo Ranieri e Angela Luce, allora ancora giovanissimi e promettenti artisti. “Napoli chi resta e chi parte” è stato uno spettacolo musicale di Giuseppe Patroni Griffi basato su due atti unici di Raffaele Viviani “Caffè di notte e giorno” e “Scalo Marittimo”, creato per il XVIII Festival dei Due Mondi, rappresentato per la prima volta il 3 Luglio 1975 a Spoleto, e di cui Lello Scarano divenne produttore nel ’76, garantendo una circuitazione ad altissimi livelli.
Il primo atto, “Caffè di notte e giorno”, è un tipico squarcio sulla realtà dei quartieri di Napoli: nel misero contesto di un caffè sempre aperto si incontrano personaggi di ogni genere, degradati dalla fame e dall’ignoranza; la prostituta che rifiuta un bravo giovane per lasciarsi sfruttare e picchiare dal magnaccia, la fidanzata che viene a cercare il fidanzato perduto per amore di quella donna, la famiglia senza casa che porta i bambini a dormire nel bar, e l’epilogo drammatico in cui il

Annunci