Tag

, , , , , , ,

Franco Rosito
Mentre la Regione (e in particolare il consigliere delegato ai trasporti Fausto Orsomarso) annuncia nuovi treni sulla Reggio-Paola-Sapri e viceversa e risorse economiche (9 milioni di euro) per migliorare i collegamenti ferroviari, decine di viaggiatori sono costretti anche in avvio di 2012 a sopportare innumerevoli disagi per la cancellazione improvvisa di convogli.
A peggiorare la situazione, l’altra mattina, l’ennesimo guasto capitato a un treno nella galleria Cosenza-Paola, insicura come più volte denunciato da alcune sigle sindacali senza che nessuno sia intervenuto. I viaggiatori sono rimasti imprigionati nel tunnel per circa due ore.
L’episodio ha scatenato le giuste proteste degli utenti mentre la giornata ha riservato una nuova raffica di ritardi e soppressioni.
Il treno 12690 da Cosenza per Sapri delle ore 6,25 è arrivato nella città tirrenica alle ore 8,20 mentre il 22464 delle 6,50 con arrivo a Paola alle 7,20 è arrivato a destinazione alle ore 8,40 percorrendo addirittura la tratta per San Lucido con gravi disagi per i numerosi pendolari.
Anche i treni 22466 delle delle ore 7,50 da Cosenza a Paola, il 22473 delle ore 13,30, il 22482 delle 15,50, il 12700 delle ore 16,35, tutti da Vaglio Lise a Sapri, sono stati soppressi. Il treno 12697 delle ore 14,55 proveniente da Sapri è stato invece limitato a Paola e molti viaggiatori sono stati costretti a scendere e prendere posto su altro convoglio. Successivamente, sono stati cancellati alcuni treni da Paola a Reggio Calabria e viceversa.
ll bollettino dei ritardi e delle cancellazioni non è finito. Ieri mattina è stato soppresso il Sapri-Cosenza con arrivo in città alle ore 7,25. Stessa sorte per il Cosenza-Paola delle 7,50. Nel pomeriggio è stato invece cancellato il treno 3686 delle ore 14,10 per Reggio Calabria e il Cosenza-Sapri delle 16,35. E oggi cosa accadrà?
Una impiegata che vive nel capoluogo e da anni lavora a Paola viaggiando in treno ha telefonato in redazione per denunciare quanto avvenuto nelle ultime ore e per porre alcuni quesiti legittimi.
«Vorremmo capire bene i motivi della cancellazioni che avvengono all’ultimo momento. Perchè nessuno interviene a fare chiarezza? Sono certa, e la pensano come me altre persone, che dietro queste continue cancellazioni ci sia un progetto preciso. Ormai assistiamo a soppressioni a tutte le ore del giorno ma di interventi nemmeno l’ombra. Forse verranno ridotte le corse per la fascia tirrenica?».
SBIRCIATO su GAZZETTA DEL SUD del 4/01/2012
Annunci