Tag

, , , , , , ,

 I dati riguardano la rilevanza degli argomenti trattati dai parlamentari. Il valore di un argomento è dato dalla somma degli Indici di rilevanza di tutti gli atti (legislativi e non legislativi) classificati con quell’argomento. Al peso complessivo così ottenuto, contribuiscono gli atti di tutti i parlamentari, senza distinzione tra maggioranza e opposizione. Per cui la rilevanza di un argomento esprime il grado di attenzione,

di impegno e di lavoro politco dedicato dal Parlamento nel suo insieme a quel tema.

Evidentemente, però, visto che la maggioranza ha una capacità di determinare le priorità dei lavori parlamentari e i suoi esiti in misura decisamente maggiore della minoranza, è sui parlamentari di maggioranza che ricade

la responsabilità principale dell’agenda e dei suoi risultati (se un ddl viene discusso o meno, se va avanti nell’iter, se, infine verrà approvato).

Per avere il dettagli e vedere quanti e quali atti sono associati al singolo argomento, basta andare in openparlamento.it, sezione “argomenti”.

Le emergenze del SUD
Il valore del Sud che alla fine del 2010 risulta essere decisamente superiore a quello delle altre macroregioni trova una spiegazione in due questioni politiche che hanno condizionato decisamente l’agenda “regionale” del
Parlamento: il terremoto in Abruzzo e la gestione dei rifiuti in Campania.
Ed è proprio l’evento del terremoto che spiega l’impennata fatta registrare dai valori della regione Abruzzo nel passaggio tra il I e il II trimestre del 2009, come si vede chiaramente nel grafico. Se sino ad aprile l’Abruzzo
aveva una presenza pressoché nulla, a confronto anche con una Regione con meno abitanti come l’Umbria, a partire da quel mese (il terremoto avviene il 6 aprile) si verifica un’inversione di tendenza, effetto del numero
e dell’importanza di atti presentati, discussi e approvati dal Parlamento che sono rivolti al territorio dell’Aquila stravolto dal sisma.
Tra le altre regioni è degna di nota la posizione del Trentino Alto Adige, che supera in classifica regioni ben più grandi e popolate come la Toscana, il Piemonte e il Veneto.

Il calcolo del valore di una Regione è ottenuto sommando tutti gli atti che trattano della Regione come tale, più tutti gli atti che si occupano delle città e dei paesi compresi nella Regione (tutte le Province e i Comuni).

Annunci