Tag

, , , , , , ,

Indagini effettuate dalla Polizia postale

PAOLA – Uno dei giovani ritenuto dagli inquirenti appartenente al famigerato branco, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di paola per una truffa.
Si tratta di C.A., 26 anni, che nei giorni scorsi, secondo quanto è risultato dalle indagini effettuate dalle forze dell’ordine, ha caricato il suo conto online presso una nota agenzia di scommesse sportive con la carta di credito con i dati identificativi di un cittadino risultato essere residente nella città di Vibo Valentia.
Il derubato, in particolare, aveva accertato che dal proprio conto erano stati prelevati in due tempi 800 euro e 500 euro, quindi un totale di 1300 euro.
Tramite computer gli era stato altresì richiesto il cambio dei dati identificativi, una situazione poco convincente su cui intendeva vederci chiaro, anche perché non intendeva più rimetterci.
Si attivava così la polizia postale di Vibo Valentia, che in poco tempo ha accertato che il vibonese era stato vittima di una truffa online. Ovvero qualcuno, con qualche stratagemma, come spiare il titolare mentre utilizza la scheda, si era appropriato del numero identificativo e del codice pin. Era quindi riuscito ad attivare altra scheda, un clone della precedente, e a cambiare i dati dell’utente, a cui però risulterà quest’operazione illecita.
La carta di credito clonata è stata poi presumibilmente venduta al ragazzo di Paola, al momento sembra difficile che sia stato lo stesso a clonarla, che ha deciso di caricare il suo conto on line presso un’agenzia di scommesse, non immaginando che il lavoro minuzioso della polizia postale riuscisse in poco tempo a individuarlo proprio grazie a questa operazione.
pa.vi.

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 13/01/2012

Annunci