Si è tenuto ieri l’altro un incontro-dibattito, dal tema “Emergenza informazione”, organizzato dall’ammiraglio Fabrizio Fratoni, presidente del Rotary-club di Paola, e condotto dalla giornalista Lucia Baroni Marino.
Nell’affrontare i problemi dell’informazione, la Baroni ha fatto notare in che modo stia cambiando l’approccio dei lettori nei confronti delle notizie e quanto sia forte la crisi che attualmente corre il cartaceo. Ha precisato,
inoltre, che negli ultimi tre anni molte riviste e tanti quotidiani sono scomparsi dal mercato editoriale; che alcune redazioni nazionali sono state decimate a causa dell’insufficiente introito pubblicitario e che sono sempre maggiori gli interrogativi su che fine farà la carta stampata a fronte del dilagare dei canali digitali, che offrono un tipo d’informazione gratuita, agevole, economica, fluida, immediata, veloce, chiara e anche divertente, considerata la costruzione sempre più numerosa delle pagine web, dei blog e dei socialnetwork.
Nel riferire quanto tutto ciò preoccupi gli editori italiani, la giornalista ha messo in luce i risicati stanziamenti all’editoria nazionale che, da 450 mln di euro del 2003 sono stati ridotti a 53mln nel 2012, con la speranza che Monti mantenga la promessa di uno stanziamento maggiore, pari a 90 milioni. In ogni caso, la precisazione più interessante della Baroni è stata quella di avvalorare il principio che la sopravvivenza dei quotidiani è sopravvivenza di cultura, democrazia, confronto, partecipazione, informazione critica.
Durante la seconda fase dei lavori, sono stati molti i soci intervenuti per riflettere sul tema: Francesco Occhiuto, Domenico Papaleo, Aldo Mecca, Marina Perrotta, Viviana Santoro, Gianni Iannuzzi, Marco Grossi e il presidente Fratoni che ha ricordato quanto sia fondamentale una radicale informazione sulle attività rotariane.
Stefania Sapienza

SBIRCIATO su CALABRIA ORA del 16/01/2012

 

Annunci