PAOLA – Il Psdi dell’ex vice sindaco Piero Lamberti, che qualche mese addietro costituiva insieme al Psi del sindaco l’asse portante dell’attuale amministrazione, in una nota ha manifestato pubblicamente il dissenso dai gruppi dello stesso Roberto Perrotta. Quest’ultimo, negli ultimi giorni, ha revocato le deleghe all’assessore comunale Giovanni Abruzzo, candidato a sindaco per le comunali 2012 dei socialdemocratici, e ha revocato da caposettore Ida Casacchia, moglie del consigliere comunale Giorgio Corrado, sempre del gruppo dei lambertiani.
Per gli stessi i provvedimenti di Perrotta sarebbero una sorta di bassezza che “dimostra la giustezza della nostra posizione. Il Psi è stata forza fondatrice e determinante della coalizione vincente – si continua a leggere nel comunicato – ed ha condiviso atti amministrativi e scelte politiche rimanendo al proprio posto anche quando è stata messa a dura prova la propria pazienza. Ciò per coerenza e spirito di servizio verso la cittadinanza.
Noi ci siamo sempre differenziati e lo faremo sempre nei confronti della politica fatta di rancori, grida, urla, schiamazzi, vendette ed arroganze”. Appare chiaro il riferimento al sindaco, con cui l’avventura politica si è praticamente chiusa.
“Nella vicenda dell’Ici per esempio si è ritenuto di portare avanti – si legge in chiusura di nota – decisioni impopolari ed assolutamente inique! Comunque, anche in questo caso rimarremo al nostro posto in attesa del trascorrere del tempo…. che neanche un’ordinanza sindacale sarà in grado di fermare”.
p. v.

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 15/01/2012

Annunci