Tag

, , , , , , ,

Critiche velate a Gravina: «Proviene dal centrodestra»

Ultimatum del Partito democratico alla coalizione di centrosinistra: «Elezioni primarie o andremo da soli». Critiche velate al candidato a sindaco di “Paola al Centro”, Carlo Gravina, in relazione alla sua pregressa appartenente al centrodestra.
Nell’ultimo vertice dei partiti di centrosinistra (Pd, Psi, Idv, Sel, Verdi) e dei movimenti “Vivere Paola” e “Paola al Centro”, alla presenza di Mpa e Api, «è emersa in modo chiaro la volontà di costruire insieme un percorso che possa vederci protagonisti alle prossime elezioni amministrative di primavera», spiega il coordinatore del Pd Gerardo Carnevale. Poi aggiunge: «L’obiettivo, quindi, rimane quello di presentare alla Città un programma amministrativo fattibile e snello che, tenendo conto delle difficoltà che il Paese sta attraversando, sia capace di limitare i danni ed i sacrifici che la recessione e le difficoltà economiche chiedono ai cittadini amministrati». Insomma, si vuole presentare «un programma fattibile, ma anche un’idea di coalizione chiara e credibile, che sia realmente capita dagli elettori ». Carnevale aggiunge: «Il Pd che mi onoro di rappresentare, ritiene che sia indispensabile formare una coalizione ampia e coesa, che includa e non escluda, aperta alla società civile ed ai movimenti civici, mettendo a disposizione della coalizione, la possibilità di ritirare la candidatura dell’avv. Di Natale pur di raggiungere tali obiettivi, ma che sia altrettanto chiara sulle scelte politiche, essendo il Pd un partito organizzato e strutturato ed alternativo politicamente ed amministrativamente al Pdl e al centrodestra». Poi svela un altro dettaglio: «Nella stessa riunione è emersa la candidatura del dott. Gravina responsabile del movimento Paola al Centro (già candidato alla Provincia per il Pdl e consigliere dello stesso gruppo fino a poco tempo fa) a voler guidare la coalizione candidandosi alla carica di sindaco, appoggiato dal Psi del sindaco Perrotta e dal movimento “Vivere Paola” del prof Franco Fedele». Carnevale ancora sottolinea: «Non avendo nulla da eccepire sulla persona del dott. Gravina, per quanto riguarda il Pd, la scelta su una sua eventuale designazione alla carica di sindaco deve avvenire necessariamente dal confronto con le altre candidature per il tramite
delle primarie di coalizione, dando la possibilità ai cittadini che sottoscrivono il programma elettorale ed amministrativo di giudicare e sostenere la eventuale scelta che alla guida di una coalizione caratterizzata per la presenza di partiti di centrosinistra, possa esserci una guida amministrativa e di conseguenza politica, di provenienza, storia e cultura diversa». Poi conclude: «Spero che venga recepita dagli altri partiti e movimenti la necessità del Pd, diversamente il percorso ci vedrà protagonisti su strade diverse».
Guido Scarpino

SBIRCIATO su CALABRIA ORA del 18/01/2012

Annunci