Tag

, , , , , , ,

«Confronto e partecipazione per la crescita della città»

PAOLA – «La Coalizione dei Moderati è l’obiettivo politico che ci eravamo prefissati. Ampia partecipazione di una coalizione aperta a quanti vogliono discutere non di alchimie politiche ma di questioni programmatiche per la città». È quanto sostiene il Pdl che spiega come oggi il partito e questa coalizione si stiano attrezzando per dare risposte programmatiche concrete per il futuro di Paola. «I programmi, sin dall’inizio – prosegue la nota – sono stati al centro del confronto che oggi ci porta ad elaborare idee e proposte da condividere con i cittadini. Una coalizione che nasce sul confronto intorno alle proposte amministrative per la città rappresenta un’aggregazione di valori e di principi che guardano all’interesse del cittadino e non del singolo politico. Tale progetto è ancora più credibile in quanto oltre che vedere il Pdl insieme alla più rappresentativa area di centro, ai repubblicani, all’area della destra sociale, alle forze del volontariato civico, nasce anche da un lungo lavoro di alternativa costruito nelle istituzioni e tra i cittadini. Questo lavoro consente al Pdl ed all’intera coalizione di presentarsi con coerenza,  logicità e costanza al cospetto degli elettori». La Coalizione dei Moderati trova sui temi del lavoro, della famiglia, dei giovani, del commercio, dello sviluppo,  dell’unità del territorio comunale, obiettivi  amministrativi comuni. «Attenzione particolare – si sottolinea ancora – sarà data alla cooperazione sociale non quale ammortizzatore sociale ma come opportunità di servizio alla comunità paolana. Una pressione fiscale comunale equa e giusta senza la tendenza a fare cassa ma con la consapevolezza che i cittadini non vanno spremuti indiscriminatamente come “limoni; l’attenzione alle giovani coppie attraverso semplici misure che consentano la creazione di nuove famiglie puntando sempre di più sulla residenzialità e sulla qualità della vita; i giovani quale vero punto di inizio per trasformare i metodi amministrativi con una nuova classe dirigente attraverso il protagonismo attivo dei giovani; il commercio e l’artigianato come vera svolta economica per la città di Paola, il vero motore di ricchezza e di opportunità lavorative in cui operare e su cui si dovrà concentrare con azione mirate l’attività amministrativa comunale;  i quartieri come aspetto essenziale per l’unità territoriale di una Città che non può e non vive più al centro, con particolare attenzione alla periferia in cui, partendo dalla creazione delle delegazioni municipali, deve costruirsi un rapporto partecipato ed attivo garantendo l’effettività dei servizi». Questi ed altri saranno i temi che il Pdl con gli alleati ha già iniziato a discutere e che nei prossimi giorni verranno approfonditi. Perché, soprattutto in un momento di crisi economica, a ridosso di un importante appuntamento elettorale, non possono prevalere secondo il coordinamento le vecchie strategie della politica, del passo indietro e del passo avanti. «Volere bene a questa città – chiude la nota  – significa lavorare sodo su idee e proposte che portino sviluppo e benessere e che facciano ritornare Paola ad essere protagonista in una Regione che ha avviato la stagione del cambiamento con la svolta del presidente Scopelliti».

Francesco Storino

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 6/02/2012

Annunci