Francesco Storino

PAOLA – Il candidato a sindaco del Psdi, Giovanni Abruzzo, dopo le dichiarazioni di Carlo Gravina sulle sue appetenze politiche va all’attacco. «Ho letto le dichiarazioni del candidato del così detto “centrosinistra”, che a suo dire ammette di non essere il candidato del centro- sinistra ma di forze genericamente democratiche. Un pasticcio». Poi sulla presa di posizione di molti esponenti del Pd, ad iniziare dal gruppo denominato Alleanza civica per Paola, fino ad arrivare a  tutte le anime del centrosinistra «inteso come organizzazione che lotta incessantemente per l’uguaglianza,per l’impegno costante per le riforme, per la valutazione critica ed autonoma degli eventi», rivolge un accorato appello, volto a voler intraprendere, insieme al Psdied alle forze libere di questa città «un percorso virtuoso che dia nuova linfa e nuovo slancio al dibattito politico ed all’attività amministrativa. Ai nostri amici e compagni di viaggio, chiediamo di unire le forze, proprio quelle che altri strumentalmente chiamano “debolezze”, costruendo insieme il programma politico-amministrativo della città. Accomunati dell’idea della politica di weberiana memoria fatta di passione,di senso di responsabilità e lungimiranza». E conclude: «Siamo certi che insieme daremo voce a chi non ha avuto modo di esprimere il proprio dissenso. Diamo corso a momenti di creatività politica ritrovando vitalità, trasformiamoci in protagonisti appassionati ed eloquenti. Reinventiamo la democrazia partecipativa, che sia rappresentativa delle varie anime della città e non dei soliti “pochi eletti”. Siamo convinti che essere di sinistra vuol dire agire qui ed ora ed insieme».

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 19/02/2012

 

La nota stampa del candidato Giovanni Abruzzo ha fatto impennare il grafico dei PAPPAGADD I CHIAZZA di oggi.

Annunci