Tag

, , , , , , ,

Psi, fiducia a Carlo Gravina. «Ottica imprenditoriale per amministrare»

Francesco Storino

PAOLA – Presso il salone delle Acli la Fds e il movimento Cambia Paola hanno presentato il candidato a sindaco Alessandro Pagliaro.

Accanto a Pagliaro, sono intervenuti Giovanni Guzzo, segretario provinciale Pdci; Nicola Corbino, segretario provinciale Prc; Marta Perrotta, portavoce Prc Paola; Lucio Sessa, esponente del Prc cosentino; Carmelo Romano, coordinatore Pdci Paola; Lucio Cortese, segretario Prc Paola.

Per entrambi i segretari provinciali dei partiti che hanno dato vita alla Federazione della Sinistra, la scelta a sinistra si manifesta come indispensabile in questa fase storica caratterizzata a livello locale come a livello nazionale ed europeo, da un monopolio delle politiche della destra finanziaria. Lucio Sessa ha affermato, nell’annunciare la propria candidatura nella lista del movimento, che tutti i settori della sinistra hanno il dovere di mettere da parte ogni tipo di divisione. Grande importanza alla ritrovata unità a sinistra è stata tributata anche dal coordinatore del Pdci, Carmelo Romano. La portavoce del Prc, Marta Perrotta, ha messo in evidenza la novità dell’iniziativa, sottolineando l’assoluta urgenza di una completa sostituzione dell’attuale classe dirigente paolana. «Questo gruppo di potere è al governo da decenni. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Il malcontento è diffusissimo e nessuno può serenamente aspettarsi che i prossimi cinque anni possano produrre qualcosa di diverso da quello a cui abbiamo assistito negli ultimi quindici. Del resto, sappiamo che le cose possono ancora peggiorare. ed è per questo che pensiamo che tutti coloro che oggi si lamentano, a giusta ragione, dei guasti prodotti dall’amministrazione uscente e da questa opposizione ipocrita e dormiente, abbiano il dovere morale di mettersi in gioco con tutta l’energia e la determinazione richieste dalle circostanze». Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario cittadino del Prc paolano, Lucio Cortese, che ha sottolineato. «Dobbiamo agire perché se il presente rimane nelle mani di questi soggetti, non sappiamo cosa potrà riservarci il futuro».

Pagliaro, invece, ha voluto ringraziare il Prc e il Pdci, che «hanno appoggiato senza condizioni il progetto di Cambia Paola fin dal primo momento, comprendendone fino in fondo la visione politica e l’esigenza di rinnovamento».

Altro incontro si è tenuto presso la sede del Psi. Il partito di maggioranza ha fatto una disamina  sulle prossime elezioni amministrative. «Intanto possiamo affermare – si spiega in una nota – con soddisfazione che la coalizione che sostiene il candidato sindaco Carlo Gravina, trova credibilità nella stragrande maggioranza dei cittadini e fiducia nel nostro candidato per un modo nuovo di intendere la politica e amministrare il comune. Il contesto operativo dell’amministrazione comunale è particolarmente difficile se si pensa alla riduzione dei trasferimenti da parte degli Enti sovraordinati ciò implica una diversa organizzazione del municipio, proprio in funzione del reperimento finanziario onde garantire i fondamentali servizi al cittadino, da sempre assicurato dal Comune. Bisogna lavorare nell’ottica imprenditoriale».

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 27/02/2012

Annunci