Tag

, , , , , , ,

Amministrative

Oggi, intanto, in città arriva l’on. Giancarlo Miccichè

Domani, invece, è prevista alle 16 l’assemblea del Pd

Gaetano Vena
paola
Le battaglie sfibranti del conflitto per le amministrative di maggio si combattono a suon di polemiche. Nel caso in specie oggi è il Pdl o la “Coalizione dei Moderati” formata dal Pdl, Udc, Pri, Grande Sud, ad attaccare la maxicoalizione dei “Democratici e di centrosinistra” che si configura nelle forze politiche di Pd, Psi, Mpa, Fli, Api, Sel e i movimenti “Paola al Centro” e “Vivere Paola”. Il candidato a sindaco del primo schieramento è Basilio Ferrari del Pdl e il suo collega antagonista è Carlo Gravina fondatore del movimento “Paola al Centro”. «Andiamo orgogliosi – si legge nella nota del centrodestra – del sostegno del presidente Scopelliti e della giunta regionale al nostro progetto che vede in Basilio Ferrari interlocutore privilegiato di una politica di cambiamento in corso nella nostra Regione». Gli avversari, secondo il coordinamento del Pdl, per la sfida amministrativa «invece di cercare il confronto su programmi e idee per la città, ricercano a tutti i costi la polemica, esprimendo il loro nervosismo sul fatto che il Pdl guidi la Regione Calabria e come tale collabori sul territorio con la classe dirigente». Seguono altre considerazione sulla collaborazione del Pdl di Paola con il coordinatore regionale Scopelliti e quindi si mette in rilievo «che appunto per il bene della città che oggi abbiamo avuto in un solo anno e mezzo di governo la Regione amica verso le problematiche di Paola». Quali?. «Prima fra tutte il potenziamento dell’ospedale. Fatto assolutamente non menzionato nel comunicato del Pd, da chi ha sostenuto e continua sostenere i nemici di Paola, quelli che l’ospedale lo volevano chiudere, appunto, quelli che sono dovuti andare via dal consiglio comunale di Paola dietro i fischi dei cittadini, quelli cui però ancora oggi si accompagna la coalizione di centrosinistra che pretenderebbe di dare lezioni su come voler bene alla città». Sulla nota diramata dal Pd si legge «che sui fondi della protezione civile la Regione non ha concesso il 100% di quanto richiesto. Qui la confusione genera – contesta il Pdl – il ridicolo. Ricordiamo alla mescolata coalizione che il sindaco ha perfino fatto un comunicato stampa nel mese di novembre per ringraziare l’impegno della Regione e del presidente Scopelliti per i fondi destinati alla città di Paola per l’alluvione dell’ottobre 2010. Cos’è cambiato da allora? Solo il fatto che siamo in campagna elettorale?». Sulla nota si aggiunge: «Per quanto riguarda la ricorrenza del cinquantesimo anniversario di San Francesco sulla Regione Calabria sono stati avviati da tempo gli opportuni rapporti istituzionali. Sommessamente ricordiamo – si evidenzia – che non è il patronato del Comune di Paola sulla Regione. Così come è sorprendente che in un solo anno e mezzo di governo regionale si pretende di ottenere l’istituzionalizzazione della festa del Santo Patrono». Intanto per domani sono previste due importanti conferenze stampa e una oggi. Il sindaco Roberto Perrotta e l’amministrazione comunale domani alle ore 11 nella sala consiliare faranno un resoconto di fine consiliatura soffermandosi maggiormente sul Psc e le nuove tariffe dei tributi. Alle ore 16 invece nel salone del Belvedere si terrà l’assemblea del Pd. Oltre al coordinatore cittadino Carnevale e agli iscritti parteciperanno il commissario regionale D’Attorre, Sandro Principe, Mario Oliverio, Mario Pirillo e Carlo Guccione. Sarà definita la lista elettorale. Oggi vista a Paola dell’on. Giancarlo Miccichè che sarà accolto dal segretario provinciale del Grande Sud, Lucio Sbano. Alle ore 17 Miccichè sarà nella sede di Piazza del Popolo e poi alle ore 18 al San’Agostino.
SBIRCIATO su GAZZETTA DEL SUD del 2/03/2012
Annunci