Tra coloro che hanno perso la vita c’è una guardia penitenziaria

Gaetano Vena
FUSCALDO
Ennesimo, duplice incidente mortale (e con due feriti) ieri sera poco dopo le 18,30 sulla Statale 18, in località Lago ai confine tra Fuscaldo e Guardia Piemontese. Nella collisione tra tre auto, si è consumata la tragedia.
Il clima della serata era umido e freddo, con un pioggerella stizzosa che per buona parte dell’intera giornata non ha lasciato scampo alla popolazione, rendendo tra l’altro viscido e pericolosamente il manto stradale.
Le vittime del nuovo incidente sono Guerino Saulo, 40 di Cetraro, che viaggiava su una “Uno” vecchio tipo, e Diego Giuseppe Spina, 35 di Paola, in servizio alla Polizia penitenziaria, che procedeva verosimilmente nel senso di marcia opposto, a bordo di una ” Class”. Le due autovetture sono state entrambe ritrovate accartocciate dopo il violento impatto, irriconoscibili al punto che è stato difficile in primo momento distinguere il tipo di macchina incidentata: vuoi a causa del buio, vuoi per per la confusione che regnava sulla grossa arteria.
Le vittime sarebbero morte all’istante per le ferite e le fratture riportate in tutte le parti del corpo. I due feriti sono invece Tonino Chianello e Renato Staffa. Probabilmente viaggiavano entrambi su una terza automobile, una “Bravo”. La situazione era cosi confusa, subito dopo quanto accaduto, che addirittura non è stata emessa provvisoriamente alcuna prognosi per i due feriti. Arrivati all’altezza di un noto ristorante della zona, i due mezzi – la Class e la Punto vecchio tipo – per cause ancora da accertare (e molto probabilmente per il manto stradale reso viscido dalla pioggia) sarebbero sbandate paurosamente andando a cozzare l’una contro l’altra; poi la terza automobile, la Bravo (non si sa se proveniente dal sud o dal nord) è andata a tamponare violentemente contro la vettura che la precedeva.
Scattati i soccorsi, sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di Paola – diretti dal capitano Luca Acquotti – che ha sudato freddo per la confusione che si è venuta a creare dopo l’incidente mortale, a causa del transito dei numerosi veicoli provenienti da sud e dal nord i quali sono stati tutti deviati lungo le strade secondarie. Immediati gli interventi di due ambulanze del 118; una e ha trasportato i feriti all’ospedale di Paola e, molto probabilmente, come poi è stato detto qualcuno, all’Annunziata di Cosenza. Mentre le due sfortunate vittime, su ordine del procuratore capo Bruno Giordano, sono state trasportati nella camera mortuaria dell’ospedale di Cetraro, per essre sottoposti a probabile autopsia. Non è stato neppure possibile stabilire, al momento, neppure le linee di massima della dinamica dell’incidente, sia per il caos dovuto alle lunghe code di autovetture che si create nella zona, che per i numerosi curiosi. Sono interventi anche i mezzi dell’Anas.La circolazione è stata bloccata per quasi due ore.
SBIRCIATO su GAZZETTA DEL SUD del 6/03/2012
Annunci