PAOLA

Una generosa vita spezzata nel fiore della giovinezza. Assunta Filippo, 28 anni di San Sucido, volontaria per vocazione e bontà, nubile e tanta stimata per le sue doti di altruista, rimasta ferita venerdì in un incidente stradale, non ce l’ha fatto. È morta al reparto di Rianimazione dell’Annunziata di Cosenza, I suoi organi sono stati donati.

La ragazza era stata trasportata con l’elisoccorso nella città capoluogo, dopo le gravi ferite riportate nell’incidente avvenuto poco dopo le 6,40, mentre con la sua auto andava al lavoro in struttura sanitaria per disabili. Poco dopo essere partita da casa, procedendo lungo la Statale 18 verso Nord, giunta allo svincolo per la casa circondariale di Paola, l’auto su cui viaggiava è andata a cozzare conto un autoarticolato proveniente in senso opposto. A Cosenza, nel reparto di Neurochirurgia, la sventurata giovane ha subito prima un delicato intervento alla testa; poi è stata trasportata in Rianimazione, in stato di coma, dal quale non non si è più svegliata. Disperati per l’immenso dolore la madre Federica, il padre Franco e i fratelli Stefania e Fabio. Ieri mattina, per espressa volontà della ragazza, l’espianto dei suoi organi e poi il corpo senza vita è stato trasportato nella camera mortuaria in attesa di funerali. La sfortunata giovane aveva svolto volontariato anche in Africa.(g. vena)
SBIRCIATO su GAZZETTA DEL SUD del 14/03/2012
Annunci