Tag

, , , , , , ,

Paolab e Cambia Paola la controtendenza ai “muri dei palazzi”

Francesco Storino

PAOLA – Si è svolto ieri “Letture all’aperto”, l’incontro promosso dall’associazione Paolab e che ha coinvolto i presenti nel viaggio de “Il Piccolo Principe”, l’opera più conosciuta di Antoine De Saint- Exupéry. I curatori dell’appuntamento, Emanuele Carnevale e Simona Palma (candidati rispettivamente nella lista Sinistra Unita per Paola e Cambia Paola, entrambe sostenitrici del candidato a sindaco Alessandro Pagliaro) con la collaborazione di Federica Giglio, Luisa Letizia Errante e Stefania Liparoti, hanno ribadito che il testo dell’aviatore francese non è rivolto esclusivamente a lettori in età scolare ma mette bene in evidenza i comportamenti irragionevoli e autoreferenziali dell’essere adulto. «Le tradizionali mura dei palazzi – si legge in un comunicato di Paolab –  note ai “professionisti” della politica, stanno troppe strette alla voglia di condivisione e allo spirito d’iniziativa che  esprimiamo anche tramite questi primi passi verso le tornate elettorali di maggio. Difatti, mentre alcuni si preparavano ai proclami nella aule sorde del Sant’Agostino, i ragazzi di Paolab scendevano in piazza, riappropriandosi degli spazi pubblici. Partiti da Piazza del Popolo, hanno concluso poi l’incontro-lettura nel cuore del centro storico di Paola, deturpato dall’interesse personale e particolare mascherato da politiche populiste. Il riferimento è chiaramente alla sopraelevata, simbolo della mala politica locale.  Sembra di avere a che fare col sovrano incontrato dal Piccolo Principe in uno dei suoi viaggi.  È necessario che ci siano più “lampionai” e meno “monarchi».

SBIRCIATO su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA del 19/03/2012

Annunci