Francesco Storino

PAOLA – Un interprete d’eccezione ha inaugurato la XXV stagione concertistica “Armonie e arte a Palazzo”, organizzata congiuntamente all’associazione “Amici di Palazzo Stillo Ferrara Onlus” e dall’associazione Musicale “Orfeo Stillo”. Nella prestigiosa sede situata nel cuore del centro storico di Paola protagonista del concerto d’apertura è stato il celebre pianista italiano, riconosciuto a livello internazionale, Cristiano Burato che ha eseguito Mozart, Mendelssohn, Chopin, Liszt,  mettendo in luce oltre le sue qualità musicali, le grandi doti virtuosistiche. L’artista ha riscosso tanto successo dal caloroso pubblico intervenuto da concedere ben tre bis, un notturno di Chopin, una sonata di Scarlatti e la magnifica danza rituale del fuoco di De Falla.

Cristiano Burato è considerato a livello internazionale uno dei maggiori pianisti della sua generazione, si è diplomato con lode e menzione d’onore al Conservatorio di Mantova con Rinaldo Rossi, con il quale ha proseguito il perfezionamento artistico. Ha conseguito inoltre con lode il diploma all’Accademia di S. Cecilia di Roma con Sergio Perticaroli. Dopo aver vinto importanti premi in concorsi pianistici si è imposto definitivamente sulle scene internazionali con il trionfo nel 1996, nel prestigioso concorso internazionale “Dino Ciani – Teatro alla Scala” di Milano, con verdetto unanime della Giuria presieduta da Riccardo Muti.  La sua intensa attività concertistica lo ha portato ad esibirsi nelle sale più prestigiose in Italia e all’estero. Ha collaborato con prestigiose orchestre e con importanti direttori. Grandi apprezzamenti hanno sempre suscitato le sue interpretazioni. Ha effettuato registrazioni per la Rai, la Bbc di Londra,  Radio France,  la ABbc of Australia, la Ndr di Hannover, oltre che per diverse case discografiche. Docente presso il conservatorio di Bolzano. Per meriti artistici è stato premiato con medaglia del Presidente della Repubblica.

La stagione proseguirà sabato 31 marzo con un concerto dedicato al tango dal titolo “Amor, passion y muerte”, con Francesco Perri (pianoforte), Lucio Paolino Colombo ( contrabbasso) e  Mario Francisco Benvenuto, (voce).

Sbirciato su IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA

Annunci