Tag

, , , , , , , , , ,

MARE NEGATO

SBIRCIAPAOLA, sollecitata dai suoi SBIRCIATORI dà loro voce cominciando da oggi una campagna per sollecitare chi di dovere a creare gli accessi alla libera spiaggia e al mare per la prossima Estate, a partire già dal prossimo 21 giugno, primo giorno d’Estate.

Pare, stando alle recinzioni, ai teli esposti e agli articoli della stampa locale, che dovrà sorgere sul lungomare cittadino il nuovissimo porto turistico della città di Paola.

SBIRCIAPAOLA ha già trattato questo argomento in numerosi post precedenti, (il 2/01/2012 riportando un articolo de IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA,  il 21/12/2011, il 26/12/2011 e il 28/12/2011.

Addirittura su DOSSIER CALABRIA del 01/2012, uno slogan a più pagine scriveva “finalmente, dopo un iter burocratico durato addirittura sedici anni, la comunità locale potrà così disporre di un’infrastruttura strategica per il suo sviluppo, una grande occasione di riscatto economico in un momento caratterizzato da una fortissima recessione, con la speranza che il porto possa fungere da volano per l’avvio di un turismo di qualità…” bla…bla…bla… La società Marina di San Francesco da Paola Spa, società mista a capitale pubblico – privato annunciava, per parola dell’ing. Antonino Nigro: «L’avvio dei lavori è previsto per la prossima primavera e, per sbloccare la situazione di stallo che si era venuta a creare, abbiamo deciso di rinunciare ad ogni finanziamento pubblico, e di sostenere questa iniziativa esclusivamente con capitali privati». Bla… bla… bla…

La primavera è entrata il 21 marzo scorso e ad oggi non si vede un operaio.

Nessuno dei quattro candidati a sindaco ha proposto ciò, tutti plaudono all’affaire porto, ne hanno ben donde, ma dall’idea, al progetto, alla sua realizzazione, al suo uso, passeranno anni. Paola non può permettersi un’altra estate senza spiaggia libera. Ci pensa quindi un “simpatico blog” a sollecitare l’opinione pubblica al riguardo.

Non crediamo sia “urgentissimo” iniziare i lavori in prossimità della stagione estiva, se davvero l’ing. Nigro è pronto come da lui stesso dichiarato, ritardarli di pochi mesi permetterà ai paolani di non essere privati di un vasto lembo di spiaggia.

Nel comunicato stampa del 10/3/2012 in seguito alla sottoscrizione del protocollo di legalità presso la Prefettura di Cosenza tra S.E. il Prefetto dr. Raffaele Cannizzaro ed il Presidente della Marina di San Francesco da Paola SpA, quest’ultimo asseriva “il cronoprogramma che la Società si era dato, sta subendo qualche dilazione: “meglio alcuni mesi di ritardo ora – dice l’ing. Nigro – che il fermo dei lavori una volta iniziati”… 

Ebbene, caro ing. Nigro, SBIRCIAPAOLA chiede a lei e a chi sta amministrando Paola, anche se ancora per pochi giorni, di cominciare a risolvere il problema dell’accesso alla libera spiaggia per la prossima estate.

La crisi economica in corso non permetterà a tutti di appoggiarsi al lido privato, pochi avranno la possibilità di pagare circa 300€ al mese per ombrelloni e sdraio, molti si aggiungeranno a coloro che hanno sempre attuato la politica del fai da te. E per attuarla, tale politica, avranno bisogno dell’accesso al mare e alla libera spiaggia.

Lasci ai paolani la possibilità di riappropriarsi della propria spiaggia, almeno per l’estate 2012. Il cantiere non ha avuto inizio, aprire i cancelli e creare dei varchi nella recinzione non le costerà nulla. Sarà invece un gesto apprezzato da tutti che anticipatamente, tramite SBIRCIAPAOLA, ringraziano.

Certi che burocraticamente non sarà facile attuare ciò, in quanto la concessione demaniale è intestata alla società Marina di San Francesco da Paola Spa, faccia in modo, ing. Nigro, che tali beghe vengano risolte. L’opera che realizzerà sarà un bene per tutta la comunità ma anche per lei che la gestirà per decenni, cominci a dimostrare le sue capacità imprenditoriali da questa piccola “buona azione”.

 

Seguirà un sondaggio al riguardo.

Annunci