Paola 2011 come Paola anni ’60 e ’70.

Sono giorni di festa e c’è pure la crisi, quale miglior cocktail per riassaporare il tepore della convivialità? In famiglia o con gli amici, o anche con i compagni di gioco. Ma non per giocare a carte o a tombola, per giocare ad una sorta di Monopoli nostrano in vista delle prossime elezioni.

Passeggiando per le stradine del centro, fuori dagli orari dei negozi, ci si aspetta di trovare una città deserta e invece s’incontrano gruppetti di persone appartate per fumare una sigaretta o per parlare tra loro a tergo di riunioni in corso, alle volte ci s’imbatte in frettolosi singoli imberrettati che a passo svelto “scappano” verso questa o quella porta, nella penombra, per non essere riconosciuti.

Assistere a tali scene mi riporta alle pagine di un libretto che un paolano attento alle sfumature della cultura politica locale ha pubblicato qualche…

View original post 563 altre parole

Annunci