Ciao, sbirciatori paolani…

Vorrei esprimermi sul sorteggio degli scrutatori, portare la mia esperienza personale e porvi un quesito.

Ieri, 16 aprile 2012, ho assistito ai sorteggi fino alla fine, ho partecipato attivamente e sono anche stata sorteggiata. In effetti nella lista c’erano persone candidate e lavoratori, di alcune persone la cosa è uscita fuori e di altre no. Ma l’ impiegata dell’Ufficio Elettorale non può conoscere la situazione di tutti, situazione che comunque, dalla presentazione della domanda al giorno della nomina, può cambiare! E’ vero che, forse, certi controlli andrebbero fatti prima, quanto meno sulle candidature.. Verranno invece fatte delle verifiche sulla situazione di ogni persona estratta, verifiche basate (ahimè) sull’onestà dei nominati.. Onestà su cui io non metterei la mano sul fuoco per tutti, nemmeno per chi ieri ha fatto ”parole e pagliette”, soprattutto dopo aver raccolto una confidenza che non mi sento si rendere pubblica… (Con noi puoi: con le dovute precauzioni la pubblicheremo nella pagina COCORITO’S SQUARE).

Io posso solo scommettere sulla mia onestà: sono una studentessa universitaria, non ho mai fatto la scrutatrice, anzi non ho mai avuto esperienze nella Pubblica Amministrazione! Per un puro caso è stato estratto il mio nome.. il mio nome! Io che, se faccio ambo alla tombola, è un miracolo di S.Francesco! Ora, se le estrazioni venissero rifatte (anzichè escludere e sostituire le persone sorteggiate di cui si accerterà la mancanza dei requisiti richiesti, come stato detto dalla signora dell’Ufficio Elettorale), e io non venissi più sorteggiata, sarebbe giusto nei miei confronti??? Non solo io, studentessa universitaria il cui ultimo lavoro è stato fare la receptionist in un albergo da giugno a settembre 2011 per 500 euro al mese, otto ore al giorno (quando andava bene) ma con un contratto part-time, non guadagnerei qualche soldino che mi permetterebbe di pagarmi la seconda rata dell’università senza contare sui miei genitori (cosa che per me sarebbe motivo di orgoglio personale, se potessi farlo), ma non potrei nemmeno inserire nel mio curriculum vitae questa breve, ma particolare ed importante, esperienza all’interno della Pubblica Amministrazione.. Io ne ho pieno diritto e sono stata sorteggiata! Questo è anche un po’ lo sfogo di una ragazza che non ha chiesto nè raccomandazioni, nè pietà a nessuno, mai e in nessun luogo. Ha contato solo e sempre sulle sue capacità. E questa volta anche sul caso! Forse, non sono l’unico caso, forse come me altri (in primis la mia amica, sorteggiata in extremis fra le ‘riserve’), ma spero di no… D.M.

Cara SBIRCIATRICE, ringraziandoti per aver interpellato SBIRCIAPAOLA, ti chiediamo di raccontarci i fatti per come li hai vissuti in prima persona in modo da poterli confrontare con altre SBIRCIATE pervenuteci.

Dalle verifiche sugli estratti di ieri si evincerà la tua buona fede e il tuo curriculum “vuoto” e quindi degno d’essere riempito da questa esperienza.

L’auspicio è che non si rifaccia il sorteggio in toto, proprio per non colpevolizzare chi, come te, non c’entra. Lo si faccia, se necessario, per quei posti che gli estratti senza averne diritto (se esistenti) lasceranno a disposizione.

Sperando che la tua esperienza da scrutatrice possa essere proficua, non resta che augurarti in bocca al lupo.

Annunci