ImageArriva in queste ore “Hannibal” un anticiclone che porta con se aria calda e un’innalzamento delle temperature di almeno dieci gradi sulla media stagionale nei prossimi 5-6 giorni. I meteorologhi tedeschi, che di solito danno nomi femminili alle forti perturbazioni e maschili a cicloni, lo hanno chiamato Ignaz, ma noi lo abbiamo individuato per primi era Hannibal e così è rimasto. L’anticiclone africano non si fermerà però all’Italia.
Comincerà ad essere avvertito nelle prossime ore in Sicilia, Sardegna e nel sud, con temperature mediamente sopra i 10 gradi stagionali in tutta Italia. Ma entro 48 ore  arriverà anche in Europa del nord e poi su, fino al Circolo polare artico, aumentando le massime stagionali di 12-15 gradi nei Paesi scandinavi. Hannibal riscalderà progressivamente quasi tutta l’Europa, escluse le isole britanniche, dove nei prossimi giorni sono previste ancora piogge e tempo brutto. Sarà un crescendo a partire dalle coste africane da domani venerdì e verrà avvertito dapprima in Sicilia, Calabria, Puglia e all’interno della Sardegna. Il picco di caldo é previsto sabato pomeriggio, con massime di 30 gradi in Sicilia, nelle zone interne della Sardegna e in Puglia, 28 gradi a Napoli e Roma e 29 a Bologna. Il record dovrebbe spettare a Firenze, con 31 gradi, sempre sabato pomeriggio. Il caldo, secondo Sanò, sarà particolarmente avvertibile nelle zone interne.

Annunci