Bivio per il Santuario e viabilità in tilt giorno 1 maggio a festeggiamenti patronali appena iniziati.

La vicinanza con l’incrocio per Cosenza e la ss 107 ha creato disagi alla circolazione per diverse ore. Coloro i quali avevano deciso di prendere una pausa lavorativa sono stati costretti a sorbirsi l’estenuante fatica alla guida per tornare a casa. Nonostante le pattuglie presenti si è proceduti molto lentamente.

La colpa? Quel bivio per il Santuario che nonostante sia passato più di un anno e mezzo i lavori sono ancora in alto mare.

Il Santuario al momento è scollegato dalla città per chi vuole raggiungerlo attraversando il bivio. I residenti dei quartieri di san Miceli e san Salvatore allo stesso tempo non possono pertanto immettersi verso la città. Da Paola è consentita solo la marcia verso Reggio Calabria, dal Santuario e dai quartieri di cui sopra verso Salerno. Per chi arriva da direzione Reggio Calabria e prosegue in direzione Salerno al bivio bisogna immettersi invece su una rampa che aggira la SS18 per poi ritornare di nuovo sulla stessa statale un centinaio di metri dopo. Per chi viene da direzione Salerno nessun ostacolo ma “solo” una strada che si restringe notevolmente causando anche in questo caso rallentamenti.

Annunci