ImageDopo la proclamazione a sindaco per Basilio Ferrari ieri è stato il giorno dell’insediamento.

Al Sant’Agostino è anche il giorno del passaggio di testimone. Roberto Perrotta lascia al nuovo sindaco della città. La stretta di mano tra Perrotta e Ferrari è accompagnata dall’augurio di buon lavoro del primo cittadino uscente.

Tra i due non è mai passato buon sangue. Ma ieri i toni erano pacati.

Ferrari è stato il più agguerrito antagonista di Perrotta durante questi otto anni di governo. Soprattutto negli ultimi cinque quando ha ricoperto il ruolo di capogruppo consiliare del Pdl. Nei consigli comunali in particolar modo non ha tralasciato nulla. Incisivo e determinato ha messo in risalto quelli che a suo avviso erano modi errati di amministrare. I ruoli adesso si capovolgono. Perrotta siederà tra i banchi della minoranza. Sarà anche lui un avversario indomabile come Ferrari o svolgerà un’opposizione “costruttiva” come quella annunciata da Gravina?

Annunci