“La raccolta differenziata o la fai bene e funziona, o non la fai”. Questo l’incipit di chi differenzia l’80% dei propri rifiuti. “Il rifiuto non esiste.” (Vedi le realtà di piccoli Comuni come Montebelluna e Padula).

Differenziare bene dipende dai cittadini ma anche da chi gestisce il servizio. I primi, responsabili del buon conferimento negli appositi contenitori, gli altri, responsabili dell’efficienza del servizio che dev’essere continuativo, trasparente e di alta qualità.

Continuativo, perchè non può permettersi, un servizio del genere di avere delle falle: scioperi, giorni festivi e ritardi potrebbero causare non pochi problemi di natura sanitaria all’intera cittadinanza.

Trasparente, perchè il cittadino dev’essere consapevole dell’intero ciclo dei propri rifiuti: far conoscere l’intera filiera della differenziata, dal momento della raccolta sotto casa al luogo di trasformazione in altro materiale (che sia esso compost, energia, vetro, pile, carta, …), rende più responsabile il cittadino rispetto al differenziare e al…

View original post 74 altre parole

Annunci