Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

L’ex sindaco di Paola arringa contro chi denuncia conti in rosso.

SBIRCIAPAOLA il 24 Maggio scorso aveva pubblicato in anteprima l’ultimo lascito dell’Amministrazione Perrotta (per leggere il post clicca qui): “la constatazione che l’esercizio finanziario 2011 non ha rispettato i limiti di saldo finanziario ai fini del patto di stabilità interno”.

Alla luce dell’articolo apparso stamane su Calabria Ora, il sindaco Basilio Ferrari risponde (con carte alle mani) alla nostra richiesta di chiarimenti in merito alla situazione delle casse comunali.

«Il conto consuntivo del Comune di Paola fa registrare un attivo di bilancio di 2.260.492,85 mila euro». E’ quanto afferma il sindaco uscente, Roberto Perrotta, in replica a quanti, in questi giorni, hanno parlato di “conti in rosso”. «Sto aspettando con impazienza – aggiunge inoltre Perrotta, oggi consigliere comunale di opposizione – di chiedere e ottenere la presidenza della commissione bilancio, che spetta alla minoranza e che, a differenza del passato, si riunirà almeno due volte al mese in modo tale che all’esito di ogni vertice sarà stilato apposito verbale al fine di renderlo pubblico».

Il sindaco uscente, ancora, bacchetta chi lo ha criticato: «Se qualcuno non capisce
la differenza tra debiti fuori bilancio e debiti elencati nel bilancio di previsione e che quindi devono essere solo colmati, io non posso farci nulla»…

(SBIRCIATO su Calabria Ora del 16/06/2012)

«C’è solo una montagna di debiti», replica il sindaco Basilio Ferrari, «l’avanzo d’amministrazione non significa nulla, significa solo che nelle previsioni della passata Amministrazione i soldi da incassare dovevano essere superiori a quelli da spendere».

«Un’Amministrazione non dovrebbe avere avanzo, né tanto meno debiti, l’obiettivo dev’essere sempre il pareggio di bilancio».

Il sindaco Ferrari, incalzato da SBIRCIAPAOLA continua come un fiume in piena:

«se i soldi c’erano, perchè non hanno pagato Sorical, Ecologia Oggi, Smeco, Telecom, e questi sono solo i creditori principali. L’acqua è mancata e mancherà (forse) nei prossimi giorni perchè la Sorical ha diminuito l’erogazione. Perchè non hanno pagato le rate che loro stessi avevano stabilito?»

Il sindaco ci conferma che insieme alla giunta sta lottando per salvare il salvabile, «ci indichi lui dove sono i soldi», continua con una battuta Ferrari, «e lo faccio assessore alle finanze».

Ci sono poi tutta una serie di “piccoli” creditori come fornitori e imprenditori che giornalmente bussano alle porte del S. Agostino per spettanze passate.

Tutta questa querelle di Perrotta, ci chiediamo, perchè?

L’ex sindaco pare sia nuovamente in campagna elettorale, ha dichiarato di volere la presidenza della Commissione Bilancio, che per legge spetta alla minoranza. Sarà per questo?

Attendiamo la pubblicazione delle carte e dei verbali che con “assiduità” la stessa commissione dovrà pubblicare. 

Annunci