Tag

, , , , ,

Si è tenuta ieri, 06/07/2012, la conferenza stampa del Sindaco di Paola Basilio Ferrari sullo stato di fatto della situazione economica del Comune di Paola.

In sintesi, questi i conti debitori che il Comune di Paola attualmente ha nei confronti di settori che erogano servizi essenziali. Le cifre che il sindaco cita derivano dai documenti contabili forniti dagli enti che si sono rapportati con il Comune.

SORICAL (Società Risorse Idriche Calabresi): -€ 2.050.000,00

SMECO (gestisce acquedotto e depurazione delle acque reflue): -€ 2.100.000,00

ECOLOGIA OGGI (gestisce la raccolta rifiuti): -€ 800.000,00

CALABRA MACERI (gestisce la raccolta rifiuti): -€ 100.000,00

REGIONE CALABRIA (ente dal quale il Comune di Paola ha acquistato acqua potabile): -€ 3.500.000,00

UFFICIO DEL COMMISSARIO PER L’EMERGENZA DEI RIFIUTI: -€ 2.358.000,00

Questo il conto debitorio riguardo i servizi essenziali dell’ente, il Comune di Paola ha un debito complessivo di circa € 10.000.000,00. Sono questi debiti contrattualizzati di servizi essenziali che il Comune di Paola deve fornire costantemente ai propri cittadini. Non sono quindi debiti fuori bilanci.

Altra ricognizione è stata fatta dall’Amministrazione riguardo altri fornitori che vantano debiti per circa € 1.000.000,00.

Altri debiti riscontrati riguardano i contenziosi: è di pochi giorni fa il deposito di una sentenza che condanna il Comune di Paola al pagamento di circa € 400.000,00 nei confronti di una causa intentata da privati per mancati pagamenti di canoni di locazione d’immobili.

Tale situazione debitoria, aggiornata ad Aprile, e quindi ancora in corso con ulteriore aggravio di spese, ha comportato, continua il sindaco Ferrari, per esempio da parte di SORICAL, una riduzione dell’erogazione dell’acqua potabile perchè non era stata pagata alcuna rata concordata in precedenza.

Raccolta differenziata –  La gestione del ciclo dei rifiuti che la nuova Amministrazione ha ereditato appena insediata, ha visto una cooperativa e due società che operavano sul territorio e nei confronti delle quali il Comune di Paola era fortemente indebitato: € 800.000,00 nei confronti di ECOLOGIA OGGI, € 100.000,00 nei confronti di CALABRIA MACERI e circa € 200.000,00 tra contributi non versati ed emolumenti nei confronti di ECOPA.

L’Amministrazione, dovendo fronteggiare un’emergenza e dovendo decidere tra la sospensione dell’erogazione dell’acqua potabile (per indebitamento) e la sospensione della raccolta differenziata, dovendo contemporaneamente rispondere ai piani di rientro chiesti da tutte le ditte creditrici, ha dovuto prendere delle drastiche decisioni. Il sindaco fa presente anche che la SORICAL per decisione del Consiglio d’Amministrazione aveva deciso di non erogare più acqua potabile a quei Comuni debitori come Paola. Nel frattempo però si stava trattando con ECOLOGIA OGGI per risolvere la questione della raccolta dei rifiuti. A ciò si aggiunga che i dipendenti non percepiscono un euro di straordinario da anni, quindi anche loro creditori.

Il Comune è comunque riuscito a pagare una rata alla SORICAL.

Tornando alla raccolta differenziata, l’ECOPA stava portando a termine un progetto di raccolta differenziata porta a porta con scadenza 23/06/2012. Il Comune non era a conoscenza di alcun progetto dal 24/06, data in cui sarebbe scaduta anche l’operazione di avvalimento operato da CALABRIA MACERI nei confronti della cooperativa affinchè il personale della stessa si potesse occupare di raccolta di rifiuti.

Il Comune ha pensato quindi che fosse necessario razionalizzare il servizio di raccolta per migliorare l’efficienza e risparmiare sul servizio. In ogni caso il Comune di Paola si è reso conto che il servizio non poteva garantire efficienza per l’estate appena entrata. Tra CALABRIA MACERI ed ECOLOGIA OGGI, dopo vari incontri il Comune ha deciso, con un’ordinanza d’urgenza, di scegliere ECOLOGIA OGGI, sia per l’alto debito nei suoi confronti, sia perchè era già il soggetto che si stava occupando della raccolta indifferenziata e perchè ha in dotazione tutti i mezzi per effettuare la differenziata a postazione e altro.

Il Comune ha anche intimato ECOLOGIA OGGI d’utilizzare tutti i soggetti che s’occupavano di raccolta differenziata con ECOPA. (min 33)

Annunci