SBIRCIAPAOLA si scusa in anticipo per eventuali errori dovuti alla trascrizione della diretta.

Dopo i saluti del Presidente del Consiglio Emira Ciodaro e del nuovo Segretario Comunale Bruno Rosaspina, si prosegue con l’appello dei presenti. Assente il consigliere Crocicchio.

Il presidente da comunicazione di un nuovo o.d.g. della maggioranza relativo al problema della paventata chiusura del Tribunale di Paola.

Chiede la parola il consigliere Gravina: si dice sensibile al problema relativo al nuovo o.d.g.. Presenta quindi un o.d.g. di paola al Centro, paola Socialista, PSD e PD, non per andare contro l’o.d.g. della maggioranza ma per cercare di creare un documento unitario riguardo l’argomento.
Ne fa lettura il presidente del consiglio.
Interviene il consigliere Perrotta: si aspettava che l’o.d.g. relativo al tribunale dalla maggioranza non fosse stato presentato in Consiglio ma che fosse discusso prima con la minoranza. Chiede quindi che vengano sospesi i lavori del Consiglio per una riunione congiunta riguardo il delicato problema del tribunale.

Il consigliere De Rosa

Interviene il consigliere De Rosa: a fine discussione, essendoci due o.d.g. presentati, potremmo discuterne insieme. Non è vero che il decreto sulla soppressione dei tribunali rientra nella spending review, rientra in un altro decreto. E’ un equivoco che non può rientrare in documenti proposti da approvare in questa sede per evitare di fare la figura di chi non ha capito la questione.
Il consigliere sa che è necessario intervenire per la riorganizzazione dei nostri uffici giudiziari, non tanto per ridurne la spesa, ma per una questione organizzativa.
Il consigliere De Rosa critica la parte dell’o.d.g. della minoranza sul punto che appaiono tardive le azioni intraprese dalle istituzioni riguardo i tribunali calabresi.
Il ministro Severino probabilmente non si è mai occupata di processi di mafia. Non conosce quindi bene la questione relativa alla prassi dei processi di mafia. Prende ad esempio il procedimento Missing e la Tela del Ragno come esempi importanti che interessano il tribunale di Paola.

Il consigliere Di Natale

Interviene il consigliere Di Natale consigliando al presidente del consiglio di regolarizzare i tempi d’intervento di ognuno per evitare il dilungarsi del Consiglio.
Plaude alla proposta del consigliere Perrotta per uscire questa sera con un unico documento a sostegno del tribunale di Paola. Cresciuto nella D.C. ricordo come i politici d’allora hanno lottato per avere voluto allora il tribunale a Paola.
Conclude augurandosi che la conferenza dei capigruppo si riunisca per uscire con un unico o.d.g.. Precisa però che il sindaco Ferrari quando va a perorare la causa della città di Paola non è il sindaco del PDL, ma è il sindaco di Paola, per cui non accetta le critiche mosse dal sindaco riguardo l’assenza delle altre forze politiche nelle proteste per difendere il tribunale.
Il consigliere Perrotta chiede al Segretario se una volta fatto l’o.d.g. non è possibile inserire alcun punto.
E’ una palese polemica nei confronti del Segretario che ha rimarcato d’essere vincitore di concorso. Cinque minuti di polemica tra i due proseguono con un botta e risposta, sicuramente fuori luogo.
Gli inserimenti all’o.d.g., possono essere presentati 24 ore prima del Consiglio.
La domanda pleonastica di Perrotta è fatta perchè si sta parlando del tribunale.
Aggiornamento alle ore 19.05. La trascrizione sintetica del Consiglio Comunale sarà pubblicata nella giornata di domani.

Annunci