Tag

, , , , ,

Tanti ombrelloni, almeno 70 ne abbiamo contati stamattina, domenica 12/08/2012 nella zona di cantiere gentilmente concessa ai bagnanti dalla società intestataria della concessione demaniale per la realizzazione del porto.
Segno che le sollecitazioni partite da questo blog già l’11 aprile scorso (leggi qui il post MARE NEGATO) avevano fondamento.
Non si è fatta attendere la risposta della società “Marina di San Francesco da Paola spa” che nella stessa giornata si era detta disponibile alla proposta (leggi anche qui se vuoi, e qui).
Il 3 maggio per far espletare i festeggiamenti in onore a San Francesco e il 24 giugno per tutta l’estate, i cancelli sono stati aperti per consentire l’accesso alla spiaggia e al mare ai bagnanti (leggi qui e qui).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo spettacolo che si è presentato oggi è pero indecoroso. Lo spazio tra gli ombrelloni è occupato da spazzatura, quella spazzatura che il bagnante incivile lascia dopo aver consumato il pranzo sulla spiaggia.
Siamo consapevoli che forse la maggior parte degli occupanti dei 70 ombrelloni e i precedenti che hanno lasciato il segno incivile del loro sostare, non saranno al corrente dell’iter che ci è voluto per consentire l’apertura di cancelli.
Non si può rimproverare il Comune di Paola perchè non è uno spazio di sua competenza.
Si potrebbe rimproverare la società proprietaria dell’area. Ma perchè farlo se è già venuta incontro alle nostre pressioni e ai bagnanti?
Da additare sono sicuramente gli incivili che rendono gli spazi pubblici (?), o meglio comuni, una discarica.

Ferragosto s’avvicina e siamo sicuri che gli ombrelloni raddoppieranno. Speriamo non raddoppi l’immondizia sulla spiaggia.

Sollecitiamo a questo punto il Comune, anche se non gli compete, e la “Marina di San Francesco da Paola spa” a provvedere in via straordianaria alla pulizia e all’impianto di cesti per la spazzatura.

Sollecitiamo principalmente i bagnanti a vigilare e ammonire gli incivili vicini d’ombrellone.

Il nostro l’abbiamo fatto, la società del porto anche, tocca ai bagnanti adesso.

Annunci