www.sbirciapaola.it

CUCINA FACILE PER TUTTI I GIORNI

Ricette facili a cura (soprattutto) di Cristiana Meliti

5 ricette di burger vegetali

Preparare in casa dei burger vegetali è davvero semplice. Essi possono rappresentare unsecondo alternativo e gustoso non soltanto per chi è vegetariano o vegano. Per la loro preparazione vi basterà scegliere tra verdure o legumi. Per la panatura dei burger è possibile scegliere tra pangrattato o farina di mais, in modo che anche chi non può assumere glutine possa gustarli.
Preparare i burger vegetali in casa significa sicuramente risparmiare sulla spesa eridurre i rifiuti prodotti, in particolare se si acquistano legumi secchi, magari anche sfusi, da lessare dopo averli lasciati in ammollo per il lasso di tempo indicato su ciascuna confezione. Se decidete di cuocerli in forno, cuocete nello stesso tempo all’interno di esso anche uncontorno di verdure con cui accompagnarli, in modo da ottimizzate tempi e consumi energetici. Ecco cinque ricette tutte da sperimentare ed assaggiare.
1) Burger di lenticchie
Per 4 burger:

  • 180 grammi di lenticchie verdi secche
  • Olio extravergine d’oliva
  • Origano tritato
  • Salvia fresca
  • Pangrattato
  • Sale
  • Pepe

Le lenticchie verdi non necessitano di ammollo prima di essere cotte, quindi potrete procedere direttamente con il lessarle per circa 20-25 minuti in acqua non salata, accompagnate da alcunefoglie di salvia, che oltre ad insaporirle le renderanno ancora più digeribili. Una volta che le lenticchie saranno pronte, scolatele e frullale nel mixer incorporando anche le foglie di salvia utilizzate nella cottura ed aggiungendo un cucchiaino di origano tritato, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Frullate il tutto e trasferite il composto ottenuto in una ciotola. Iniziate con l’aggiunta di un cucchiaio di pangrattato e mescolate. Aggiungetene ancora due o tre cucchiai fino ad ottenere un composto facilmente lavorabile con le mani. Foderate una teglia con carta da forno, formate con le mani delle palline e disponetele su di essa, schiacciandole fino ad ottenere la forma e lo spessore desiderato per ognuno dei vostri burger. Cuocete in forno a 180°C per 20 minuti e servite.
2) Burger di fagioli rossi
Per 4 burger:

  • 350 grammi di fagioli rossi lessati
  • Olio extravergine d’oliva
  • Prezzemolo tritato
  • Farina di mais
  • 1 scalogno
  • Sale e pepe

Per eseguire questa ricetta potrete partire utilizzando dei fagioli rossi già lessati (350 grammi) o secchi (180 grammi) da lessare dopo averli lasciati in ammollo in acqua per una notte, con l’aggiunta di un pizzico di bicarbonato. I fagioli già cotti o una volta che si saranno ben ammorbiditi dovranno essere frullati nel mixer oppure schiacciati con una forchetta fino a quando non otterrete una vera e propria purea a cui potrete a questo punto addizionare sale e pepe, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e del prezzemolo (fresco o secco) tritato. A questo punto tritate e dorate in padella uno scalogno ed amalgamatelo alla purea di fagioli rossi insieme a tre o quattro cucchiai di farina di mais, fino ad ottenere un composto ben lavorabile. Date forma ai burger con l’aiuto delle mani. Se saranno sufficientemente consistenti potranno essere cotti in padella per circa cinque minuti per lato, altrimenti disponeteli su di una teglia oliata o ricoperta di carta forno e cuocete per 20 minuti a 180°C.
3) Burger di lupini
Per 4 burger:

  • 350 grammi di lupini precotti
  • Olio extravergine d’oliva
  • Semi di finocchio
  • Fiocchi d’avena
  • Pangrattato
  • Mezza cipolla
  • Sale e pepe

Iniziate sbucciando e tritando finemente mezza cipolla e lasciatela dorare in padella con un filo d’olio per pochi minuti. Sbucciate i lupini e passateli nel mixer aggiungendo due cucchiai d’olio ed un pochino d’acqua fino ad ottenere un composto morbido ma non troppo liquido. Unitevi quindi la cipolla tritata, un cucchiaio di fiocchi d’avena ed un cucchiaino di semi di finocchio precedentemente tostati. Amalgamate il tutto con l’aiuto di un cucchiaio. Salate, pepate ed aggiungete del pangrattato fino ad ottenere un composto della consistenza adatta ad essere lavorato. Formate delle palline ed appiattitele con le mani. Spennellatele d’olio e passatele nel pangrattato se desiderate ottenere una crosticina dorata e croccante. Cuocete in padella con due cucchiai d’olio o infornate a 180°C per 20-25 minuti.
4) Burger di verdure
Per 4 burger:

  • 200 grammi di patate
  • 150 grammi di carote
  • 50 grammi di zucchine
  • Olio extravergine d’oliva
  • Rosmarino tritato
  • Pangrattato
  • Sale e pepe
  • Curcuma

Le verdure per la preparazione di questi burger vegetali possono essere lessate o stufate con acqua ed un cucchiaio d’olio per una ventina di minuti circa. Potranno altrimenti essere cotte al vapore finché non si saranno ben ammorbidite. Con l’aiuto di un passaverdura realizzate una purea con ciascuna di esse ed in seguito amalgamate i composti con l’aiuto di un cucchiaio all’interno di una ciotola, aggiungendo un cucchiaino di curcuma ed un cucchiaio di rosmarino tritato, più eventuale pangrattato per ottenere un composto più consistente. Prima di formare i vostri burger con le mani, salate e pepate. Passate ciascuno di essi in olio e pangrattato ed infornate a 180°C per 20 minuti circa.
5) Burger di ceci
Per quattro burger

  • 350 grammi di ceci lessati
  • Olio extravergine d’oliva
  • Noce moscata in polvere
  • Erba cipollina tritata
  • Prezzemolo tritato
  • Pangrattato
  • Sale e pepe
  • Curry

Schiacciate i ceci con una forchetta, se sono abbastanza morbidi, oppure passateli al mixer con un filo d’olio ed aggiungendo acqua tiepida quanto basta fino ad ottenere una purea non troppo liquida. Trasferite il composto all’interno di una ciotola ed amalgamando con un cucchiaio aggiungete le spezie (un pizzico di noce moscata e mezzo cucchiaino di curry) e le erbearomatiche tritate (quantità a piacere). Salate e pepate. Regolate la consistenza del composto aggiungendo due o tre cucchiai di pangrattato, dividete il composto in quattro parti, formate delle palline e schiacciatele dopo averle disposte su di un piatto o su carta forno. Dorate in padella o cuocete in forno a 180°C per 20-25 minuti.

Ottimi da gustare, magari con l’aggiunta di un po’ di maionese vegan.

SBIRCIATO su greenme.it

5 ghiaccioli naturali fatti in casa

Con l’estate e l’arrivo del grande caldo è quasi impossibile rinunciare ad un fresco ghiaccioloper trovare un po’ di refrigerio nei momenti di pausa. I ghiaccioli sono semplicissimi da preparare in casa, opportunità che vi permetterà di scegliere i gusti e le varianti che preferite e di ottenere dei prodotti completamente naturali e privi di coloranti artificiali. Per dolcificare i vostri ghiaccioli potrete scegliere, a seconda dei vostri gusti, tra le possibili alternative allo zucchero, come la stevia, il malto di riso o lo sciroppo d’acero. Se per la preparazione dei ghiaccioli utilizzerete della frutta ben matura, probabilmente non avvertirete nemmeno il bisogno di dolcificare ulteriormente le vostre preparazioni.
Le operazioni di preparazione saranno facilitate se avrete a vostra disposizione delle formine apposite per la preparazione dei ghiaccioli. Se proprio non avete la possibilità di reperirle, non disperate. Avrete infatti trovato l’occasione giusta per riutilizzare gli stecchini in legno dei ghiaccioli acquistati in precedenza e bicchierini o barattolini di plastica. Potrete utilizzarli praticamente all’infinito se farete attenzione a non romperli. Se opterete per questa soluzione, ricordatevi che dovrete inserire lo stecchino in legno all’interno del vostro ghiacciolo quando non si sarà ancora completamente solidificato. Iniziate a controllare i vostri ghiaccioli dopo un’ora circa dall’inserimento nel freezer. Ecco infine cinque ricette da cui potrete trarre ispirazione.
1) Ghiacciolo al limone
Si tratta del ghiacciolo più semplice da preparare e il limone è solitamente uno dei gusti più amati dai bambini. Per la sua preparazione vi basterà avere a disposizione un limone fresco e maturo, ancora meglio se di provenienza biologica. Diluite il succo di limone, dopo averlo spremuto e dopo aver eliminato attentamente i semi, in 400 millilitri d’acqua. Discioglietevi dunque il dolcificante che avrete scelto, suddividete il composto nei vostri stampini e lasciate solidificare i ghiaccioli in frigorifero per 3 o 4 ore.

2) Ghiacciolo allo yogurt vegetale
Per la preparazione di questo tipo di ghiacciolo potrete partire da yogurt di soia o di riso alla frutta confezionato, oppure, per un’alternativa ancora più naturale, da yogurt di soia fatto in casa e addizionato con frutta frullata a piacere, utilizzando ad esempio delle fettine di pesca o di albicocca, oppure del melone. Amalgamate pr bene lo yogurt alla frutta e, se lo ritenete necessario, aggiungete il dolcificante prescelto. Versate lo yogurt nelle vostre formine e lasciate riposare in frigorifero per alcune ore, finché il vostro ghiacciolo non si sarà solidificato.
3) Ghiacciolo alla banana
Per la preparazione del vostro ghiacciolo alla banana partite utilizzando delle banane ben morbide e mature. Saranno così naturalmente dolci da permettervi di non modificare il loro sapore con l’aggiunta di un ulteriore dolcificante, seppur naturale. Ogni due banane vi sarà necessario aggiungere nel mixer circa mezzo bicchiere di succo di limone, in modo da ottenere un composto che possa essere facilmente trasferito nelle formine. Se necessario, aggiungete anche dell’acqua fresca. Trasferite dunque negli stampi prescelti e lasciate congelare per alcune ore. Le banane potranno essere inoltre accompagnate da altri tipi di frutta. Ottimi gli abbinamenti con fragole o kiwi.
4) Ghiacciolo con pezzi di fruttaghiacciolo frutta

Oltre che sani e buoni, questi ghiaccioli sono bellissimi da vedere. A seconda dello spessore delle vostre formine per ghiaccioli, scegliete della frutta con spicchi delle giuste dimensioni oppure tagliatela a fettine di diverso spessore a seconda delle vostre necessità. Vi occorreranno inoltre del succo di limone diluito in acqua o della semplice acqua fresca dolcificata a piacere. Inserite le fettine di frutta all’interno delle vostre formine, aggiungete acqua o succo di limone, e completate con altre fettine di frutta e succo o acqua fino a riempimento completo. A questo punto non vi resta che lasciare congelare i ghiaccioli in freezer per qualche ora. Per la scelta della frutta potrete ad esempio orientarvi verso fragole, kiwi, lamponi, more, pesche o albicocche.
5) Ghiacciolo al te’ verde
Ecco un ghiacciolo dal gusto insolito che difficilmente riuscirete a reperire in commercio e che potrete quindi preparare in casa assaporando ancora di più le gioie dell’autoproduzione. Dovrete avere a vostra disposizione una bustina di tè verde o due cucchiaini di foglie di tè verde ogni 250 millilitri d’acqua. Ricordatevi di preferire tè di provenienza biologica in quanto, insieme al caffè, si tratta di una delle specie vegetali coltivate su larga scala per le quali vengono purtroppo utilizzati pesticidi in quantità. Preparate il vostro tè verde come d’abitudinne, aggiungete del succo di limone e dolcificate a piacere. Lasciate raffreddare e trasferite nelle vostre formine o stampini. Dopo poche ore nel congelatore potrete gustare i vostri ghiaccioli. La medesima preparazione è adatta per qualsiasi tipo di tè o tisana. Avrete dunque un ricco ventaglio di possibilità!

SBIRCIATO su greenme.it

PASTA FREDDA POMODORINI, ZUCCHINE, CIPOLLA E PROVOLA

INGREDIENTI
FUSILLI
POMODORINI PACHINO
MEZZA CIPOLLA ROSSA
3 ZUCCHINE
PROVOLA
OLIO, SALE, PEPE . ORIGANO, BASILICO
IN UNA PADELLA HO APPASSITO LA CIPOLLA PRIMA CON UN PO’ D’ACQUA E POI HO AGGIUNTO UN FILO D’OLIO
POI HO AGGIUNTO LE ZUCCHINE TAGLIATE A CUBETTI
UNA VOLTA COTTE LE HO AGGIUSTATE DI SALE E PEPE.
HO TAGLIATO I POMODORINI A PEZZETTI E IN UNA CIOTOLA E HO AGGIUNTO SALE, OLIO, ORIGANO E BASILICO.
HO MESSO A CUOCERE LA PASTA E POI L’HO SCOLATA E L’HO MESSA A RAFFREDDARE SOTTO IL GETTO D’ACQUA PER FERMARE LA COTTURA!
HO CONDITO LA PASTA CON LE ZUCCHINE , I POMODORINI E PEZZETTINI DI PROVOLA.
HO MESCOLATO IL TUTTO E HO MESSO IN FRIGO!

CHEESECAKE AL CIOCCOLATO
Ingredienti per 8 persone:
150 gr. biscotti secchi (tipo Oro Saiwa)
100 gr. burro
500 gr. formaggio cremoso bianco
2 uova
150 gr. cioccolato fondente
150 gr. zucchero
1 pizzico vanillina
Ridurre i biscotti in polvere nel mixer oppure sistemarli sulla spianatoia e ridurli in polvere con il matterello. Raccoglierli in una ciotola, fondere il burro e unirlo alla polvere di biscotti, quindi mescolare con cura e poi porre la ciotola in frigo per almeno 30 minuti.
Frullare il formaggio fino a renderlo liscio, unirvi lo zucchero e lo uova, uno alla volta, la vanillina e mescolare con cura, quindi separare la crema ottenuta, dividendola in due ciotole. Fondere a bagnomaria il cioccolato e poi incorporarlo a una delle due metà di crema al formaggio.
Porre la base di biscotti in una tortiera imburrata e infarinata, preferibilmente una tortiera a cerniera, che renderà poi più semplice sfornare il dolce. Stendere bene la base di biscotti, livellandoli uniformemente.
Versare il composto al formaggio bianco sul fondo, livellarlo, quindi versarvi sopra il composto di crema al formaggio al cioccolato. Mettere in forno prericaldato a 170° per 40-50 minuti.
Una volta pronto il cheesecake aspettare che intiepidisca fuori dal forno e poi metterlo in frigo per almeno 8-10 ore prima di servirlo. (fonte)

VULCANO DI CIOCCOLATO
Ingredienti
uova: 2
tuorli: 2
zucchero: 4 cucchiai
farina: 4 cucchiai
cioccolato fondente: 150 gr
burro: 150 gr
Sciogliete burro e cioccolato a bagnomaria e poi fateli raffreddare un po’. Nel frattempo sbattete le uova e i tuorli con lo zucchero, poi aggiungete anche la farina e continuate a mescolare bene tutto con le fruste elettriche.
Incorporate burro e cioccolato fuso e mescolate il tutto con una spatola. Versate il composto in 6 stampini di alluminio imburrati e infarinati e cuoceteli in forno preriscaldato a 200°C per circa 8 minuti.
Decorate con la panna montata oppure con il cioccolato fuso. (fonte)

PATATE ALLA PIZZAIOLA
per 4 persone: 1 kg Patate, 2 Cipolle rosse, 4 cucchiai di pomodori pelati , Olio D’oliva, Sale, Pepe, prezzemolo tritato, una manciata di olive verdi
Pelare le patate affettarle non molto sottili. Tagliare la cipolla finemente. Mettere le patate in una ciotola con la cipolla, i pomodori, il prezzemolo, il sale, il pepe, le olive e l’olio.
Mescolare tutto bene e versare in una pirofila coprendo le patate con dell’acqua.
Coprire la pirofila con cara alluminio e infornare a 200° per 40 minuti.
Dopo i 40 minuti togliere la carta alluminio e far cuocere per altri 10 minuti .
Per altri 10 minuti mettere la funzione grill in modo che si dorino in superficie!

GIRELLE SALATE

Ingredienti:

1 rotolo per pizza pronto
300 g di salame Napoli
provola a fette o sottilette.

Stendere il rotolo di pizza e mettere prima le fette di salame e poi le fette di provola!
Aiutarsi con la carta forno e fare un rotolo!
Con tutta la carta , tagliare a girelle il rotolo!
Togliere la carta che rimane attaccata e mettere in forno a 180° finche’ non sono cotti da tutti i lati!

CUPCAKES DI CIOCCOLATO

SCIOGLIAMO IN UN PENTOLINO 100 G DI CIOCCOLATO FONDENTE CON 50 G DI BURRO.
APPENA SCIOLTO TOGLIAMO DAL FUOCO E AGGIUNGIAMO PRIMA 2 UOVA, 80 G DI ZUCCHERO E 50 G DI FARINA E
FRULLARE TUTTO.
RIEMPIRE A META’ I PIROTTINI GRANDI DI CARTA E METTERE IN FORNO A 200 X 10 MINUTI
SONO PRONTI QUANDO LA CROSTICINA DI SOPRA INIZIA A CREPARSI
TOGLIERE DAL FORNO E QUANDO SI SONO RAFFREDDATI, METTERE, SE SI VUOLE, LO ZUCCHERO A VELO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...